Chi siamo

“Il Sorriso di un Angelo è un’associazione a scopo benefico che formalmente vede la luce soltanto il 4 ottobre 2011, ma che già esisteva nel cuore dei fondatori e di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere quello stesso Sorriso.

La Onlus porta il nome ed è dedicata a Susanna Taussi che, con tutta la sua naturalezza, in un giorno di dicembre ha deciso di portare un Sorriso in più tra gli Angeli.

Non potendosi dimenticare delle persone a lei care, Susanna ha fatto in modo di restare tra noi non soltanto attraverso i sensi ed il sentimento, ma anche affidandoci il compito e concedendoci l’orgoglio di realizzare tutto ciò che con spontaneità, semplicemente vivendo, le è sempre riuscito facile: aiutare i più deboli.

Ecco perché ogni passo dell’associazione sarà compiuto non per Susanna, ma con Susanna, guidati dalla sua abilità di capo scout, dalla sua innata creatività e dal suo inimitabile altruismo.

L’associazione, pertanto, si ripromette di disegnare quel Sorriso sui volti di chi è alla ricerca del sostegno finora negato dalla indifferenza dei più fortunati.

Susanna ha avuto tanti amici che oggi si impegnano per dedicarle, tramite le opere che riuscirà a realizzare la associazione, tutti i sorrisi che porteranno il suo nome….Sarà emozionante scoprire nel tempo che gli amici di Susanna – sostenendo “il Sorriso di un Angelo” – diventeranno sempre di più, uniti in un abbraccio ideale perché, si sa, gli ideali sopravvivono a chiunque.”

 

Lorenzo

 

“La ONLUS “Il Sorriso di un Angelo” nasce da un gruppo di amici che hanno in comune il profondo desiderio di ricordare una persona cara. Sappiamo bene che quando qualcuno non c’è più è facile enfatizzarne solo gli aspetti positivi, ma Susanna era davvero una persona speciale…speciale nella sua semplicità. Era una ragazza sempre spontanea e generosa, animata in tutto ciò che faceva da un profondo amore per la vita e per l’altro. E di cose ne faceva tante, prima che la malattia la fiaccasse nel corpo, ma non nello spirito! Ci ha insegnato a sorridere anche nelle difficoltà più grandi, a restare sereni anche quando le cose non vanno per il verso giusto e la vita non ci riserva quello che volevamo. Fino all’ultimo ha continuato a preoccuparsi di noi, persone care, amici, ma anche sconosciuti che incontrava casualmente lungo il cammino…molto prima che di se stessa. Soprattutto aveva a cuore i bambini, proprio perché più inermi ed indifesi.

Per questo abbiamo intenzione di mantenere vivo il suo ricordo dedicandole alcune opere, quelle che lei non ha avuto il tempo di compiere ma che senz’altro sarebbe felice di veder realizzate, perché davvero voleva fortemente “lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato”. Speriamo di riuscire ad intraprendere questo sentiero con lo stesso coraggio, lo stesso spirito d’avventura e, perché no, la stessa incoscienza che la portava a spingersi sempre oltre, senza arrendersi mai. E allora siamo sicuri che il suo splendido sorriso continuerà a brillare da lassù!”

 

Laura